Diagnosi e terapia

Il percorso di cura

percorso di cura delle vene varicose1)La presa in carico di un paziente con malattia varicosa conclamata o sospetta inizia con una visita ambulatoriale durante la quale il dottore esegue una visita angiologica e una visita chirurgica vascolare.

2) Il momento fondamentale per una diagnosi sicura è l’effettuazione dell’esame diagnostico non invasivo “ecocolordoppler”.

3) Una volta visitato il paziente si decide insieme la miglior strategia terapeutica, che può essere di tipo medico (farmacologica o elastocompressiva) o chirurgico. Qualora si dovesse optare per un intervento chirurgico il paziente viene adeguatamente informato sulle procedure di intervento. L’intervento richiede al massimo un ricovero ambulatoriale, cioè che comporta la dimissione del paziente dopo circa 3 ore dall’intervento e comunque non oltre l’orario di chiusura della clinica (non è prevista degenza notturna). Durante il periodo post-operatorio il paziente è posto sotto stretta osservazione del personale nelle confortevoli stanze appositamente allestite. In base alle indicazioni del chirurgo saranno previste visite di follow-up che sono fondamentali nel determinare se la procedura scelta ha prodotto i risultati desiderati.

4) La malattia venosa può ripresentarsi qualche anno dopo l’intervento. Per questo motivo il follow-up annuale del paziente flebopatico non è solamente consigliabile ma rappresenta una fase fondamentale della gestione della malattia anche per prevenire eventuali recidive attraverso controlli seriati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *